Wind e Tre completano la fusione: nasce oggi il più grande operatore italiano

Wind e Tre completano la fusione: nasce oggi il più grande operatore italiano  3-wind

Tre Italia e Wind Telecomunicazioni hanno annunciato oggi una delle operazioni di fusione e acquisizione più grande in Italia dal 2007 ad oggi: l’avvenuta integrazione tra i due operatori, ora entrambi controllati dalla joint-venture di CK Hutchison e VimpelCo. Il nuovo aggregato sarà guidato dal Chief Executive Officer di WIND, Maximo Ibarra, mentre il CEO di 3 Italia prenderà l’incarico di Special Advisor di CK Hutchison. L’operazione è nata nel lontano, tecnologicamente parlando, 6 agosto 2015 quando gli azionisti delle relative aziende CK Hutchison (3 Italia) e VimpelCom (Wind) annunciarono di aver trovato un accordo per per una joint venture paritetica capace di assumere dimensioni grandi a tal punto da poter competere ancora sul mercato con prezzi competitivi. Da quel giorno è partito l’iter burocratico di approvazione, prima Europeo (1 settembre 2016), poi del Ministero per lo Sviluppo Economico (25 ottobre 2016) ed infine, questa mattina, l’annuncio di operazione conclusa. Completata oggi l’integrazione societaria, si proseguirà nel 2017 con l’integrazione delle infrastrutture e quindi la condivisione del know-how tecnologico. A detta di Jean-Yves Charlier, Chief Executive Officer di VimpelCom: “… i clienti beneficeranno di una migliore qualità del servizio e di una rete dati ancora più performante.”. Si tratta di un avvenimento importante come dichiarato da Canning Fok, Co-Managing Director di CK Hutchison: “Questa operazione non solo darà vita ad un operatore nuovo e competitivo, ma genererà investimenti significativi che guideranno lo sviluppo dell’infrastruttura digitale del Paese.”. Per l’annuncio è stato pubblicato in rete il sito www.windtre.it che contiene e conterrà, nel tempo, maggiori informazioni sulla nuova joint-venture tra Wind e 3 Italia.

Facebooktwitterlinkedin

Lascia un commento