Misteriosa tecnologia anti furto per gli iPhone all’Apple Store di Londra

Misteriosa tecnologia anti furto per gli iPhone all’Apple Store di Londra

Nello store da poco ristrutturato a Londra, iPhone e iPad sono esposti senza sistemi anti taccheggio: Apple ha integrato nei dispositivi una protezione che consente di attivare vibrazioni e suoni se qualcuno si allontana oltre un certo limite dal negozio, funzionalità che potrebbe essere utile anche in alcuni ambiti professionali.

In occasione della riapertura dell’Apple Store di Regent Street a Londra, Apple ha collocato come sempre gli iPhone e iPad sui grandi tavoli da esposizione ed è interessante notare che sui dispositivi in questione non sono ora più presenti i sistemi anti taccheggio (etichette e/o altri elementi che impediscono il furto). Apple vuole che l’utente tenga in mano i dispositivi, provi a infilarli nella tasca dei pantaloni e così via. C-net spiega che Apple ha integrato nei dispositivi una protezione che tiene conto della geolocalizzazione e consente di attivare vibrazioni e suoni se qualcuno si allontana oltre un certo limite dal negozio. Secondo TechCrunch anche se qualcuno dovesse riuscire a portare fuori dal negozio i dispositivi, questi si bloccano automaticamente e non sono in alcuni modo utilizzabili. Apple avrebbe progettato una funzione ad hoc, funzionalità che potrebbe essere utile anche in alcuni ambiti professionali.

Non è dato sapere in che modo il sistema effettivamente funzioni; qualcuno ipotizza l’uso di iBeacons installati negli store, utilizzati per monitorare costantemente la presenza dei dispositivi. È ad ogni modo probabile che lo stesso sistema di sicurezza sarà sfruttato anche in altri negozi. Già qualche settimana addietro a New York alcuni iPhone erano esposti senza sistemi di sicurezza, rivisti però in concomitanza del rilascio degli iPhone 7.

 

espso

Facebooktwitterlinkedin

Lascia un commento